Storia ANIOC

MILLE ANNI DI STORIA SETTANTA ANNI DI VITA 1949-2019
L’Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche ANIOC fu costituita nell’Aprile 1949 e dal primo nucleo di fondatori si irradiò ben presto in tutti i Comuni e le Regioni italiane.
Non si trattava soltanto di un legame ideale tra i cavalieri; bensì di un efficace raccordo organizzato che si articolava e tuttora si articola in delegazioni a livello comunale, provinciale e regionale, costituendo perciò uno strumento importante per curare i rapporti tra gli iscritti alla Associazione, intessere relazioni, intensificare attività interna ed esterna.
Nel 1973 questa struttura decentrata trovò il suo primo momento unificante a livello nazionale con il Convegno svoltosi a San Remo, al quale ha poi fatto seguito il secondo a Stresa e sempre, con cadenza annuale, fra i quali quelli di Montecatini, Venezia, Sorrento, Cadenabbia, Riva del Garda, Siena, Bordighera, Montecarlo, Saint-Vincent, Merano, Parigi, Napoli, Roma, Vienna, Firenze, Ginevra, Vicenza, Bologna, Torino.
Questi appuntamenti a livello nazionale e internazionale hanno costituito il momento migliore per tracciare anche il bilancio approfondito della nostra attività al fine di proiettarci con ancor rinnovato vigore verso il futuro.
Perchè quest’ultimo obbiettivo è quello che più ci preme.
Dopo oltre sessanta anni di attività i cavalieri sanno di aver ancora molto da fare e da offrire per il bene della società in cui vivono.
Il sessantesimo anniversario 1949-2009 per noi, non è una tappa di un cammino che è iniziato oltre mille anni orsono e che si concluderà solo quando la parola fine sarà posta anche sulla storia degli uomini.
Sappiamo di essere gli eredi di antiche tradizioni e di nobili ideali; siamo consapevoli della difficoltà e dell’impegno che occorrono per rimanere degni di tale retaggio.
Siamo anche convinti che la presenza e la testimonianza di tutti gli insigniti di onorificenze cavalleresche e della Associazione che li riunisce, rappresenti l’esempio di come oggi si possa tener fede ai principi della antica cavalleria delle sue istituzioni e delle sue benemerenze ed essere, agli attuali cavalieri, di sprone nella loro attività, per il bene della Patria e dell'umanità.

 

Fascicolo N. 1627

COSTITUZIONE DI ASSOCIAZIONE REPUBBLICA ITALIANA

 

 
L'anno millenovecentoquarantanove (1949) il quattordici (14) Aprile in Firenze, Via Roma, 3 p. II.

 

 
Avanti a me Dott. Franco Franchi, Notaro in Firenze, iscrìtto nel Ruolo dei Distretti Notarili di Firenze, senza assistenza di testimoni per avervi i comparenti che hanno i requisiti richiesti dalla legge concordemente tra loro e col mio consenso rinunziato.

 

 
omissis

 

 
I quali hanno richiesto il mio ministero, onde dal presente atto risulti quanto segue: i comparenti dichiarano di costituire come costituiscono un'Associazione denominata: «ASSOCIAZIONE INSIGNITI DI ONORIFICENZE CAVALIERESCHE».

 

 
L'Associazione è retta dalle disposizioni di Legge e dallo Statuto dell'Associazione composto di N. 15 Articoli, approvati dai comparenti, indi lo Statuto debitamente firmato e sottoscritto a forma di legge dai comparenti e da me Notaro viene allegato al presente atto per farne parte integrante e sostanziale.

 

 
Scopo dell'Associazione è di TUTELARE IL DIRITTO ED IL RISPETTO DELLE ISTITUZIONI CAVALLERESCHE, perpetuare la loro funzione morale e civile, stabilire rapporti fra tutti gli Insigniti d'Italia, aiutare con borse di studio ed altre iniziative i figli degli Insigniti bisognosi, organizzare congressi, conferenze, ecc., come specificato nello Statuto.

 

 
II patrimonio ed i redditi sono quelli indicati nello Statuto.

 

 
(seguono le firme)

 

 
(Atti Pubblici delia Repubblica Italiana 27 Aprile 1949 n. 10.906 Voi. 495).